Gli altri Stili

 

Il karate è inseparabilmente legato all'arte cinese del combattimento. Tuttavia esistono differenze innegabili tra i due, così come esistono differenze innegabili fra gli stili praticati da alcuni maestri che sono all'origine delle principali scuole di karate oggi conosciute. Gichin Funakoshi, è stato il primo a formare una scuola di karate a Tokyo, successivamente, altri maestri,come C. Miyagi e K. Mabuni ,svilupperanno la loro scuola nel Giappone centrale. Esistono a Okinawa numerosi dojo di karate: questi si collocano in due grandi correnti tradizionali: Shorin e Shorei. Le tre scuole Shorin-ryu, Goju-ryu e Uechi-ryu sono considerate come le più importanti. Vi si può ricollegare la scuola Shito-ryu, poiché l'insegnamento di questa scuola è stato elaborato a Okinawa da K. Mabuni, che in seguito si è insediato a Osaka, dove la sua scuola si è sviluppata. Le scuole Shorin-ryu e Goju-ryu sono relativamente ben conosciute al di fuori del Giappone.


Le correnti: Shorin e Shorei


Le scuole di karate a Okinawa sono abitualmente collocate in due grandi correnti: Shorin e Shorei. Tuttavia, fino a ora, nessuno ha potuto precisare come e quando queste due correnti o scuole si siano formate a Okinawa, né la loro relazione esatta con le scuole cinesi.

 

Anko Itosu scrive:

 

"Il karate non deriva né dal confucianesimo, né dal buddismo. Esso e stato introdotto molto tempo fa dalla Cina, con le correnti Shorin-ryu e Shorei-ryu... " G. Funakoshi tenta di precisare la distinzione tra queste due correnti: "Nondimeno, se i kata devono essere classificati, si può, in maniera molto generale, distinguere due grandi gruppi: quelli che appartengono allo Shorei-ryu (scuola Shorei) e quelli che appartengono allo Shorin-ryu (scuola Shorin). Il primo mette l'accento sullo sviluppo della forza fisica e della potenza muscolare; è sorprendente per l’impressione di forza che sprigiona. Al contrario, la scuola Shorin è molto leggera, e richiama senz'altro il rapido volo del falco... I due stili sviluppano lo spirito e il corpo, e l’uno non è migliore dell'altro. Essi hanno entrambi i loro punti deboli e i loro punti forti, e coloro che vogliono studiare il karate devono riconoscere questi punti e studiarli di conseguenza..."


Secondo questa classificazione, la scuola Goju-ryu si ricollega allo Shorei, le due scuole Shorin-ryu e Matsubayashi-ryu (gli ideogrammi di Matsubayashi possono anche leggersi Shorin), che comprendono diverse diramazioni e si situano in gran parte nella discendenza di Matsumura e di Itosu, fanno parte dello Shorin. La scuola Shito-ryu partecipa di entrambe. La scuola Uechi-ryu è la ripresa di una scuola cinese introdotta a Okinawa da K. Uechi alla fine del secolo XIX. Essa si pone quindi al di fuori di questa classificazione e proviene direttamente da una delle numerose correnti di Shaolin quan del Sud della Cina.Si avanza l'ipotesi che Shorin e Shorei provengano dalla stessa denominazione: "Shaolin".


La lingua locale di Okinawa è un dialetto della lingua giapponese in cui le pronunce delle lettere "r" e "l" non sono distinte. Di fatto la parola cinese "Shaolin" è generalmente pronunciata in giapponese "Shorin". E’  probabile che il termine Shaolin sia stato pronunciato dagli Okinawesi "Shorin" in una certa epoca, e "Shorei" in un'altra. Si pensa quindi che Shorin e Shorei designino entrambi la "boxe del tempio Shaolin" o Shaolin quan. In effetti il tempio Shaolin risale alla fine del secolo V, e il termine Shaolin quan proviene da questo tempio. Nel corso della storia questo tempio è stato distrutto, e parecchi templi con questo nome sono stati costruiti, poi distrutti e ricostruiti in regioni diverse della Cina, includendo ogni volta le particolarità delle arti di combattimento della zona. Lo Shaolin quan si è diversificato a un punto tale che lo Shaolin quan del Nord e quello del Sud sono completamente diversi. La denominazione Shaolin quan ricopre dunque un numero molto grande di correnti dell'arte del combattimento. Per questo non sarebbe sorprendente che due forme dell'arte del combattimento tanto diversi come quelle descritte da G. Funakoshi siano state introdotte sotto uno stesso nome, "Shaolin", e che gli Okinawesi abbiano captato foneticamente ora "Shorin" ora "Shorei". In tal caso, è normale che non possiamo trovare i nomi delle scuole Shorin e Shorei in Cina. Le radici della diversità delle scuole di karate di Okinawa risalirebbero allora alla diversità delle correnti dello Shaolin quan in Cina.

 


Il Goju-ryu “scuola del duro e morbido” fu fondato dall'Okinawense Kanryo Higaonna (1852-1915) con il nome di "Naha-te" (il t ermine Go-ju fu tratto dal M°Chojun Miyagi da un passaggio del Kempo Hakku, in un capitolo del Bubishi, che recita: 'Ho goju don to', ovvero 'la legge dell'Universo respira dura e morbida') e che attraverso i suoi intensi studi nel Fuzhou (Fujian, Cina) predispose la fondazione di ciò che in seguito sarebbe stato conosciuto con il nome di Goju-Ryu Karate-Do. E’ uno stile strettamente legato allo Shorei Ryu;  le contrazioni muscolari, i movimenti lenti e potenti caratteristici di questo stile richiedono grande vigore fisico. Kanryo iniziò ad insegnare arti marziali a casa sua a Nishishin-machi, ebbe numerosi studenti di valore e alla fine il suo studente favorito, Chojun Miyagi, gli succedette come il maestro guida del Naha-te. Seguace di Miyagi fu Gogen Yamaguchi che nacque a Kagoshima, in Giappone, nel 1907 e morì nel 1989. Fondatore del goju ryu giapponese e del Goju kai,era  noto come "Il Gatto" presso i suoi allievi occidentali, che lo soprannominarono così per via dei lunghi capelli e dei movimenti veloci e felini, e perché scivolava silenziosamente sul pavimento del dojo senza che essi riuscissero a sentirne i passi quando si avvicinava loro arrivando da dietro. Grazie a lui il goju-ryu si diffuse in Giappone nella regione di Kioto .


 

Il Wado-ryu “insegnare la via della pace” fu fondato da Hironori Otsuka, nato il 1º giugno del 1892 ad Ibaragji, nel Giappone. Otsuka iniziò i suoi studi delle arti marziali sin da piccolo attraverso lo studio del Jujitsu, che continuò per 17 anni, e rimase influenzato del movimento e dell'importanza delle movenze naturali e fluide che diverranno una caratteristica fondamentale del Wado-ryu. E’ nel 1922 che per la prima volta Otsuka entra in contatto con il Karate sotto la guida del maestro Gichin Funakoshi, che proprio in quegli anni era stato invitato in Giappone dal Dipartimento dell'Istruzione Giapponese. Nel 1928 e 1929 Otsuka continuò la sua conoscenza del Karate studiando con il maestro Mabuni Kenwa; nel 1934 Otsuka iniziò la proprio scuola con il nome di Dai Nippon Karate Shinko Club, e questa è considerata coma la data ufficiale della nascita del Wado-ryu, che fu riconosciuto come uno stile indipendente nello stesso anno. Fino agli anni 60 le Arti Marziali e lo stile Wado-ryu, rimasero confinati al Giappone, ma nel 1963 una squadra di tre esperti, composta da Arakawa, Takashima e Tatsuo Suzuki, partì per l'America e l'Europa per diffondere le Arti Marziali. La loro missione ebbe molto successo e il Wado-ryu Karate venne riconosciuto a livello mondiale. Alla base dello stile Wado-ryu è il movimento, la fluidità, "scivolare come una goccia d'acqua" , Otsuka stesso insegnò che il proprio movimento è la manifestazione del proprio spirito.

 


Lo Shito-ryu “la scuola del filo dell’ovest"  fu fondato dal Maestro Kenwa Mabuni , amico del M° Miyagi, e deriva da una combinazione ed elaborazione delle più efficaci tecniche di due stili di Karate: Shurite e Nahate. Questi due stili devono il loro nome al fatto che originariamente venivano praticati nei villaggi di Shuri e Naha nell'isola di Okinawa. Kenwa nasce il 14 novembre 1889 a "SHURI", in un antica famiglia di funzionari del re di Ryukyu;  anche il celebre maestro Anko Itosu abita a Shuri, diventa  infatti suo allievo restandogli fedele a vita. A diciannove comincia a lavorare come insegnante a tempo determinato alla scuola elementare di  Naha e in questo periodo stringe amicizia con Chojun Miyagi che lo presenta al proprio maestro Kanrio Higaonna.  Successivamente alla morte dei due grandi Maestri Itosu e Higaonna, il maestro Mabuni nel 1938 chiama la sua scuola Shito-ryu, dai nomi dei suoi due Maestri cioè in giapponese ito di (ITOSU) si può pronunciare SHI ed higa di (HIGAONNA) si può pronunciare TO.  Kenwa morì il 23 maggio 1952, all'età di 63 anni. Suo figlio maggiore, Kenei Mabuni, gli succedette nella direzione della scuola centrale di Karate Shito-Ryu.


 

Prossimi Eventi

No current events.

<<  Dicembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31